Email Request Newsletter

Lexicon

Abbassamento d'emergenza

Permette l'azionamento di emergenza di un sistema di attuatori in caso di mancanza di corrente elettrica. Secondo il modello l'alimentazione elettrica per l'attuatore avviene grazie a una o due batterie da 9 Volt. La capacità estremamente limitata delle batterie, permette un solo azionamento di emergenza dell'attuatore. Si tenga in particolare conto che in molti casi non è possibile effettuare un movimento dell'attuatore sotto carico. Le batterie possono essere dotate di una sicurezza per il trasporto; in questo caso devono essere collegate prima della messa in servizio.


Alimentazione ausiliaria

I sistemi di azionamento e controllo con collegamento diretto alla rete elettrica, sono stati quasi del tutto rimpiazzati da sistemi esterni di alimentazione elettrica ausiliaria.

L'alimentazione elettrica dell'applicazione avviene con ad bassissima tensione di sicurezza (SELV), senza che esista un collegamento diretto con la rete. A seconda del contesto tecnico del sistema di azionamento, questo sarà alimentato da tensione alternata (AC) o da tensione continua (DC).

In modo da evitare ogni confusione tra i diversi tipi di tensione che potrebbe causare la distruzione del sistema di azionamento, i sistemi ausiliari di alimentazione DEWERT sono dotati di un sistema a spine a prova di inversione accidentale.

Trasformatore ausiliario: L'apparecchio fornisce tensione alternata. Il raddrizzatore necessario per i motori a corrente continua è incorporato nella centralina.

Alimentatore ausiliario: L'apparecchio fornisce tensione continua. I sistemi di alimentazione DC, forti della superiore flessibilità rispetto ai trasformatori ausiliari, acquistano una rilevanza sempre maggiore.


Alimentazione elettrica

In molti campi applicativi i sistemi di azionamento e controllo con collegamento diretto alla rete elettrica, sono stati quasi del tutto rimpiazzati da sistemi esterni di alimentazione elettrica. Il vantaggio: L'alimentazione elettrica dell'applicazione avviene con ad bassissima tensione di sicurezza, senza che esista un collegamento diretto con la rete. A seconda del contesto tecnico del sistema di azionamento, questo sarà alimentato da tensione alternata (AC) o da tensione continua (DC).


Attuatore con memoria

Questo tipo di attuatore è dotato di encoder per il riconoscimento di posizioni e di spostamenti. Le informazioni relative alla posizione e/o alla velocità attuale dell'attuatore vengono trasferite continuamente ad un sistema di controllo opportunamente equipaggiato. Per quasi tutti i tipi di attuatori OKIN è disponibile quale optional un trasduttore di spostamento incrementale (sensore di Hall). L'attuatore con memoria viene utilizzato per applicazioni nelle quali è necessario richiamare posizioni confort precedentemente memorizzate premendo un solo tasto. Inoltre esso consente di realizzare movimenti di regolazione più complessi e sincronizzati.


Attuatore doppio

Due attuatori di regolazione e tutte le funzioni di controllo uniti in un unico involucro. Gli attuatori doppi OKIMAT rappresentano la soluzione più conveniente, in termini di costi, per personalizzare l'inclinazione della sezione testa e della sezione piedi e la regolazione in altezza di letti, reti a doghe e piani dormita con regolazione meccanica. Grazie alle loro caratteristiche di globalità, gli attuatori doppi richiedono solo un minimo di interventi d'installazione per essere pronti all'uso. Qualora si richiedano ulteriori funzioni di regolazione è possibile collegare, ai modelli OKIMAT, altri attuatori singoli.


Attuatore lineare

Attuatore che esegue un movimento rettilineo (lineare).


Attuatore principale

Questo tipo di attuatore con centralina integrata o applicata, è pronto per l'uso subito dopo essere stato collegato all'alimentazione elettrica. Mentre un trasformatore converte la tensione di rete in una tensione continua non pericolosa (24 V DC), la centralina integrata attiva in modo affidabile i movimenti dell'attuatore. Secondo il sistema di comando scelto, il trasformatore può essere integrato direttamente oppure trovare posto in un alimentatore esterno. Alla centralina dell'attuatore principale è possibile collegare, a seconda dei modelli, altri attuatori supplementari.


Attuatore rotativo

Attuatore che esegue un movimento rotatorio. Una soluzione che possiamo chiamare "intermedia" tra l'attuatore rotativo e quello lineare, è rappresentata dall'attuatore doppio, nel quale un movimento interno lineare viene tradotto in un movimento rotatorio grazie all'intervento di una meccanica esterna. Per tale ragione l'attuatore doppio viene solitamente considerato quale attuatore lineare.


Attuatore schiavo

Tipo di attuatore estremamente compatto che deve essere utilizzato in collegamento ad un attuatore principale o ad una centralina. Tale collegamento avviene tramite cavo motore dotato di spinotto.


Attuatore singolo

Unità di azionamento universale per quasi tutte le applicazioni. Gli attuatori singoli sono disponibili in una gamma estremamente ampia di modelli, e offrono la massima flessibilità e funzioni per la gestione di situazioni specifiche di regolazione. La scelta dell'attuatore più idoneo dipende dal tipo di moto richiesto (rotatorio, lineare) e dai dati di prestazione richiesti per ogni determinata applicazione. Gli attuatori singoli sono disponibili come attuatori principali operativi, con controllo integrato o applicato, oppure come attuatori schiavi particolarmente compatti.


Attuatore supplementare

Tipo di attuatore estremamente compatto che deve essere utilizzato in collegamento ad un attuatore principale o ad una centralina. Tale collegamento avviene tramite cavo motore dotato di spinotto.