Email Request Newsletter

Smaltimento gratuito ed ecologico dei componenti elettrici ed elettronici DewertOkin

I prodotti DewertOkin GmbH dei settori Medical, Office, Bedding e Seating sono catalogati e registrati secondo la direttiva europea RAEE. Questo permette la consegna gratuita dei singoli componenti DewertOkin presso i centri di raccolta comunali in Germania. Considerando l’aumento dei rifiuti elettrici ed elettronici diamo quindi insieme un importante contributo per la tutela dell’ambiente. Il nostro numero di registrazione ufficiale (n. reg. RAEE) è: DE 81994808

Che cosa sono la direttiva RAEE e l’ElektroG?

La direttiva europea sui Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) ha lo scopo di evitare rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche o di ridurli attraverso il riciclo o il riutilizzo. A tal fine definisce delle norme minime per il trattamento degli apparecchi usati. La Elektro- und Elektronikgerätegesetz (ElektroG) recepisce all’interno dell’ordinamento tedesco questa direttiva europea. Di conseguenza gli apparecchi elettrici ed elettronici sono soggetti a un riutilizzo ecologico. In tal modo la responsabilità del prodotto viene estesa a tutto il ciclo di vita degli apparecchi. Con l’emendamento della ElektroG del 15 agosto 2018 l’ambito di applicazione della legge è stato ampliato integrando i componenti elettrici che DewertOkin include nel proprio portafoglio di prodotti.

Insieme per l’ambiente

Lo sviluppo di nuove apparecchiature tecniche procede oggigiorno a ritmo serrato. Questo vale non solo per smartphone, notebook o televisori, ma anche per componenti elettrici ed elettronici di vario genere. Con la stessa velocità cresce quindi anche la quantità di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche. Solo in Germania ogni cittadino produce circa 15 chilogrammi di rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche che non vengono recuperati. Questo a lungo termine inquina l’ambiente e ha un impatto sul clima.

Infatti le apparecchiature elettriche ed elettroniche non solo celano materie prime preziose come alluminio, oro e rame, ma spesso anche materiali nocivi per la salute e per l’ambiente, come ad esempio il mercurio. Pertanto le apparecchiature devono essere raccolte e recuperate separatamente. La direttiva RAEE definisce questa separazione e facilita enormemente il processo con la consegna semplice delle apparecchiature usate nei centri di raccolta e ritiro. La salute e l’ambiente vengono così tutelati. Inoltre la direttiva contiene specifiche quote di raccolta, riciclo e recupero per promuovere il recupero globale.

Quali tipi di apparecchiature sono coinvolti dalla nuova ElektroG?

Nei punti di raccolta e recupero le apparecchiature elettriche ed elettroniche vengono classificate in sei gruppi di raccolta, affinché nella preparazione per il riutilizzo sia possibile conformarsi meglio alle esigenze delle diverse apparecchiature:

  1. “Grandi elettrodomestici, distributori automatici"
  2. “Frigoriferi, radiatori a olio"
  3. “Schermi, monitor e apparecchi TV"
  4. “Lampade" (rivestimento necessario, ad esempio custodie, cartoni tubi fluorescenti, ecc.)
  5. “Piccoli elettrodomestici, apparecchiature informatiche e per telecomunicazioni, apparecchiature di consumo, lampade e altri corpi di illuminazione nonché apparecchiature per la diffusione o il controllo della luce, strumenti elettrici ed elettronici, giocattoli e apparecchiature per il tempo libero e lo sport, dispositivi medici, strumenti di monitoraggio e controllo"
  6. “Pannelli fotovoltaici”

Alla fine del processo di recupero le materie prime recuperate come metalli o plastiche possono essere usate ad esempio per fabbricare nuovi prodotti o per un recupero energetico.

Vantaggi pratici della registrazione RAEE in breve

  • Consegna semplice e gratuita nei punti di raccolta e ritiro
  • Nessuna complessa “ricerca di riciclatori”
  • Recupero affidabile delle materie prime
  • Aumento della quota di riciclo di rifiuti elettrici ed elettronici
  • Contributo attivo alla tutela del clima